La pittura del 900

La pittura del 900
La Pinacoteca, oltre ad essere uno strumento di conoscenza delle opere del passato e di trasmissione del messaggio evangelico nel carisma francescano, conserva anche delle opere moderne, inquadrabili nella produzione pittorica del primo '900. Tali opere provengono da diverse collezioni private e donazioni. In particolar modo, sono presenti opere che giungono dalla collezione “Balsamo”, e altre già collocate nel palazzo gentilizio di Villa della Monica.
 
Il tema della pittura è a carattere prevalentemente paesaggistico, così come si conviene ad una collezione finalizzata al puro diletto artistico dei committenti.
Tra le firme riconoscibili, si cita quella di Giuseppe Casciaro (1861 – 1941), considerato uno dei maggiori pastellisti italiani dell'epoca. Di tale autore è degno di nota un lavoro a pastello di cm 50 x 30, raffigurante un paesaggio marino. Proprio i paesaggi sono il grande tema ricorrente in Casciaro, che su tale soggetto fu assai prolifico sia a Napoli che in Puglia. Molto interessante appare la dedica autografa dell'opera, che recita: “all'amico Antonio Bortone, 15 Novembre 1925”.
Sempre con dedica a Bortone, si cita un'altra opera a firma di Stanislao Sidoti.
 
Nato a Lecce il 5 Maggio 1837, Stanislao Sidoti fu uomo di grande cultura e profondo amore per la propria terra, trasferita nella sua forza evocativa nelle opere pittoriche realizzate. Fu iniziato alla realizzazione paesaggistica all'Accademia di Napoli, sotto la direzione di Giuseppe Mancinelli e Domenico Morelli. Rientrato a Lecce, dedicò la sua vita all'insegnamento elementare, alternando tale attività con la pittura all'aperto.
 
La sua figura divenne così conosciuta in città, per l'impegno profuso nell'insegnamento, tanto da divenire il prototipo del professore per antonomasia, tant'è che il celebre “puparo” Pippi Rossi ne realizzò la statuetta presepistica in cartapesta dal titolo “il professor Sidoti”. Tra le sue opere, esposte in tutto il mondo, ricordiamo anche i bozzetti realizzati a corredo dell'opera di Cosimo De Giorgi “La Provincia di Lecce”. L'opera conservata presso la Pinacoteca di Fulgenzio, intitolata “Casa Rurale”, esprime con la forza evocativa della fotografia la scena di un'assolata campagna salentina, in cui il bianco della casa rurale fa da sfondo ai colori tipici della campagna salentina, con il pergolato, gli alberi da frutto e le masserie. La presenza dei due coloni raffigurati come sorpresi nella loro attività quotidiana, rende l'intera scena perfettamente viva, senza eccedere nella riproduzione romantica di un paesaggio ideale. Al contrario, l'opera appare come una finestra su un mondo agricolo reale che, al tempo dell'esecuzione, era facilmente individuabile e riconoscibile.
 
Tra le opere di produzione locale del '900, altro illustre protagonista è Francesco Romano da Gioia del Colle. Anch'egli realizza un'opera spiccatamente paesaggistica e anch'egli la completa con una dedica autografa che così recita: “all'illustrissimo Bortone rispettosamente perchè ricordi Francesco Romano. Gioia del Colle Marzo 1921.”
 
Nella prima parte della sua breve vita , vissuta combattendo tra il desiderio di far apprezzare la propria arte e una grave malattia, Romano ebbe modo di perfezionare la sua tecnica paesaggistica, con l'attenta e profonda conoscenza della campagna, dei suoi ritmi, dei suoi colori. Tale approfondimento sarà la chiave del suo successo romano, tanto da portare Aristide Sartorio a proporlo come rappresentante dell'Italia all'Esposizione di Arte Internazionale di Berlino del 1914, esposizione non più realizzata per lo scoppio del conflitto mondiale.
 
Nella pinacoteca si conserva un dolcissimo paesaggio delle Murge a tempera.

Galleria immagini

{gallery}5{/gallery}
Pinacoteda d'Arte Francescana Lecce
La Pinacoteca di Arte Francescana “R. Caracciolo” di Lecce, nasce nel 1968 ad opera di Padre Egidio De Tommaso, al fine di conservare, valorizzare e promuovere il patrimonio pittorico della Provincia dei Frati Minori del Salento. Le attività di fruizione sono curate da ImagoDei.
 

Contatti

La Pinacoteca d'Arte Francescana è lieta di accogliervi per visite guidate previa prenotazione.

Orari al Pubblico:
MARTEDÌ, MERCOLEDÌ; e VENERDÌ dalle 09:00 alle 12:30
Tutti i giorni su prenotazione

Indirizzo : Via Imperatore Adriano, 79 - 73100 Lecce

Tel.: +39 327 016 3007

 

Dove Siamo

 

 

 

Puglia Stemma1           bandiera europea


Sito realizzato con i fondi per la Riqualificazione del Sistema Museale        (Linea d'intervento 4.2 - azione 4.2.1 PO FESR Puglia 2007/2013). 

INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO